Stampa

Gestione 'DZ' Descrizioni

Postato in Stampe

I testi delle stampe, spesso sono composti da testi fissi o testi variabili in base a qual'è il tipo di lettera o dal tipo di entrata che si sta trattando.

Questi testi hanno 4 livelli di personalizzazione che garantiscono una completa gestione di ogni situazione particolare durante la stampa di un atto.

Eccoli :

Gestione Descrizioni di default - richiamabile dalla maschera del configuratore  

  

Qui si possono gestire tutte le possibili descrizioni. Non sono legate a nessuna entrata, ma possono essere legato ad un TIPO ATTO .   Per editare questi campi basta cliccarci dentro, si aprirà una casella di testo più grande dove digitare in libertà il proprio testo, oppure premendo il tasto      funzione F2 comparirà una lista delle varie descrizioni già usate così da poterne scegliere una simile a quella desiderata.

Se si seleziona il tipo atto '<DEFAULT>' si editeranno le descrizioni ultime di DEFAULT, sono le descrizioni che vengono prese se nessuna altra configurazione impatta sulla pratica. Se no si seleziona un tipo atto.

 

dzdef

 

Gestione Descrizione da un Entrata selezionata

In questo caso le descrizioni sono strettamente legate all'entrata selezionata. La modalità di editazione è la medesima delle descrizioni di default.

 

 

 

Gestione Descrizioni specifiche di un Entrata su selezione di un Tipo di Documento


 

Sempre selezionando un'entrata specifica, oltre che poter configurare le descrizioni legate direttamente all'entrata, nella sezione Tipi Documenti - Modelli, è possibile riconfigurare le descrizioni per un tipo di documenti particolare. 

Per esempio, se si sta stampando una atto di un entrata X e per la stampa sui è scelto di usare un tipo di documento Y, specifico per un tipo di atto, in questa sezione possiamo riscrivere le descrizioni più specifiche.

Da qui possiamo capire che quando si va a stampare una pratica usando i nuovi Tipi di Documento, se noi usiamo nel modello le DZ Descrizioni ...

 

... il valore che verrà preso in considerazione sarà : 

1) se esiste in primis il valore scritto nel configuratore specifico di quella entrata, quel tipo atto e quel tipo documento (sezione Tipi Documento - Modelli dell'entrata selezionata); 

2) nel caso non sia valorizzato verrà preso il valore scritto specifico di quella entrata (sezione Descrizioni Libere dell'entrata selezionata), sempre che non sia selezionato la casella di selezione 'Escludi Descrizioni';

3) nel caso che i due valori sopra non esistano o non sono stati compilati verrà preso il valore specifico delle DZ Descrizioni di Default specifica per un TIPO ATTO.

4) nel caso che i due valori sopra non esistano o non sono stati compilati verrà preso il valore specifico delle DZ Descrizioni di Default assoluto (<DEFAULT>)